Imprese

Tutte le Imprese, sia l’azienda strutturata, ma anche la piccola impresa familiare o le cosiddette “partita IVA”, sono giornalmente esposte a rischi di diversa natura direttamente o indirettamente legati all’ attività svolta.

Per questo motivo siamo in grado di offrire un servizio di analisi del pacchetto assicurativo esistente e di razionalizzazione dello stesso, proponendo soluzioni assicurative per ogni tipo di rischio o, eventualmente, integrandolo con nuove coperture se necessarie.

I prodotti assicurativi disponibili sul mercato sono numerosissimi e possono essere combinati ed integrati in vario modo, in funzione della dimensione e complessità dell’azienda, nonché dell’estensione delle tutele che si vuole acquisire.

Oltre ai cosiddetti rischi “classici” come i danni diretti ai beni di proprietà e ai danni indiretti che ne possono derivare, nonché ai danni conseguenti alle numerose responsabilità legate all’attività svolta, oggi occorre predisporre forme di tutela anche per i “nuovi rischi”. Infatti, in un mondo sempre più “interconnesso” e “digitale”, dove ogni Impresa è strettamente dipendente dall'utilizzo di strumenti digitali ​, i rischi informatici hanno raggiunto posizioni di rilievo nelle apposite classifiche sui rischi percepiti dalle aziende a livello mondiale. In questo scenario, le Imprese che raccolgono, gestiscono e trattano con tali strumenti una grande quantità di dati propri, ma soprattutto di proprietà di terzi, sono costantemente esposte, a prescindere dalla dimensione e dal settore, a possibili danni derivanti dai crimini informatici.

Anche se la loro denominazione in inglese potrebbe erroneamente farli percepire come lontani dalla nostra realtà di tutti i giorni, hakeraggio (intrusione), phishing (truffa informatica/furto di dati), ransomware (sequestro e criptazione pirata dati a scopo di estorsione), sono invece minacce rischiose tanto quanto e forse di più di un incendio o un furto materiale dato che oggi infatti è molto più facile e meno rischioso per i criminali violare le barriere virtuali, spesso poco resistenti, rispetto a quelle fisiche.

Anche in questo caso numerose sono le soluzioni reperibili sul mercato attraverso le quali Unione Assicuratori s.r.l. potrebbe disegnare un piano assicurativo “su misura” per l’impresa.

Qui citiamo solo alcuni tipologie di polizza, più significative suddividendole in 3 grandi gruppi per categoria: Danni ai beni; Rischi da Responsabilità; Altri rischi, ma contiamo di incontrarvi, per scoprirne insieme altre e approfondirne le potenzialità. Non affidare il tuo futuro al caso... Union Ass. è la soluzione, contattaci!

Al di là delle prestazioni assicurative standard presenti nel mercato tradizionale (incendio rischi nominati, furto ecc.) vorremmo porre all’attenzione di chi legge alcune soluzioni innovative e specifiche, dirette alle diverse realtà del mondo imprenditoriale.

Danni ai beni

All Risk - Danni materiali

Questa polizza di origine anglosassone, come suggerisce il nome, denominata “tutti i rischi”, è uno strumento assicurativo “trasversale” che copre, in un unico contratto, diverse tipologie di rischio, dai danni ai beni, diretti e indiretti, ai danni connessi alla responsabilità. Da alcuni anni è diventata la copertura più appropriata per tutte le realtà imprenditoriali, anche se di piccole dimensioni, soprattutto nel settore manifatturiero.

A differenza dell’impostazione classica di una polizza incendio che assicura i “rischi nominati”, questo tipo di copertura tutela tutti i beni aziendali – Fabbricati, Macchinari ed Impianti, Merci- con la formula particolare : per tutti i rischi che non siano espressamente esclusi,quindi non solo per i danni da incendio, eventi atmosferici, danni elettrici, eventi catastrofali, terremoto, alluvioni etc., ma anche , grazie alla sua modularità, per i guasti accidentali alle macchine, per i danni da furto e rapina, per danni indiretti come ad esempio la perdita di profitto a seguito di un danno diretto.

Inoltre è possibile inserire in questa polizza anche la classica sezione RCT/O per la responsabilità civile verso terzi e verso i dipendenti, riunendo due sfere di rischio in un'unica polizza.

Cyber Risk

Abbiamo citato sopra i nuovi rischi dell’era digitale e le nuove responsabilità.

Il mondo si evolve e le risposte alle nuove minacce trovano risposta in prodotti assicurativi che a loro volta si evolvono per tenere il passo con le emergenti esigenze di tutela, sia per la minaccia di danni provocati da intrusione nei sistemi di un’Impresa, con furto di dati, interruzione di attività, ma anche per le crescenti responsabilità in quanto detentori di dati personali e sensibili di terzi , posizione da molti anni ormai oggetto di leggi e norme sempre più severe ed onerose per le aziende.

Nel 2018 inoltre nel nostro Paese la normativa sul trattamento dei dati personali, recependo le direttive europee, sarà oggetto di grandi cambiamenti, con maggiori responsabilità e controlli.

La polizza Cyber è un prodotto moderno e studiato per far fronte a queste nuovi rischi diversi da quelli del mondo di ieri “analogico”, ma che, proprio perché più difficili da percepire data la loro virtualità, potrebbero provocare ingenti danni patrimoniali in conseguenza del loro manifestarsi.

La polizza Cyber Risk copre in primo luogo i danni legati alle responsabilità derivanti da violazione dei sistemi e violazione della privacy relativa alla perdita o diffusione non autorizzata di dati di terzi, compresi i costi di notifica, investigazione e recupero dati. Protegge inoltre l’impresa dalla perdita di profitti conseguenti ad una eventuale interruzione di attività.

È un prodotto studiato per tutti i tipi di realtà anche quelle più piccole, con costi accessibili, ed offre al suo interno anche il servizio di consulenza integrato con esperti, in caso di sinistro, per aiutare l’impresa a ridurre al minimo l’impatto dei danni.

Polizza Elettronica

Oggi tutte le aziende, anche se di dimensioni ridotte, detengono apparecchiature elettroniche per lo svolgimento della loro attività: pc, server, centraline telefoniche, nonché apparecchiature speciali legate alla produzione e alla funzione specifica dell’azienda. Ecco dunque la necessità di dotarsi di una copertura assicurativa apposita per la tutela di tutte le apparecchiature elettroniche in uso, dai danni diretti conseguenti ad evento atmosferico, fulmine, scariche elettriche, bagnamento, con possibilità di estensione anche ai danni da furto.

Inoltre in questa specifica polizza possono essere inclusi anche i costi necessari per ricostruire i dati e gli archivi, eventualmente non recuperati mediante i sistemi di backup dai relativi supporti danneggiati. Anche in questa circostanza la nostra consulenza può essere utile per valutare eventuali estensioni di garanzia, se confacenti alle necessità aziendali.

Rischi da Responsabilità

Polizza RCT/O – Responsabilità Civile verso Terzi e verso i Prestatori d’opera.

È una polizza fondamentale per tutelare il patrimonio aziendale nel caso di un danno corporale o materiale arrecato a soggetti terzi, nell’ambito dell’ordinaria gestione dell’attività d’impresa.

La copertura opera anche per gli infortuni subiti dai dipendenti e dalle persone che collaborano a qualsiasi titolo con l’impresa, tenendola indenne dalle richieste di risarcimento intentate dalle persone infortunatesi, nonché dalle azioni di rivalsa abitualmente esperite dagli enti previdenziali INAIL ed INPS ed è estendibile alle malattie professionali.

Presenta la possibilità di una vasta gamma di estensioni specifiche, in funzione delle specificità dell’attività svolta.

RC Prodotti – Ritiro prodotti

Secondo la normativa europea il produttore è “Il fabbricante del bene o il fornitore del servizio o un suo intermediario, nonché l’importatore del bene o del servizio nel territorio dell’Unione Europea o qualsiasi altra persona fisica o giuridica che si presenta come produttore identificando il bene o il servizio con il proprio nome/marchio o altro segno distintivo.”

Una vasta gamma di soggetti dunque, per i quali è disponibile nel mercato assicurativo una polizza specifica che tutela il patrimonio aziendale nel caso di danni arrecati a terzi a causa di un prodotto difettoso fabbricato o commercializzato dall’azienda o nel caso di un componente del prodotto facente parte di un bene complesso di terzi. La copertura è operativa sia per

  • i danni corporali e materiali arrecati a soggetti terzi,
  • i danni materiali diretti a cose di terzi diverse dal prodotto difettoso: distruzione o danneggiamento di cose

Può essere estesa ai danni da interruzione di attività conseguenti alla difettosità del prodotto o affiancata (a seconda delle caratteristiche della polizza) alla copertura per le spese di ritiro prodotto (recall) nonché all’esportazione diretta di prodotti in USA e Canada (con valutazione specifica e limitazioni di indennizzo).

RC Patrimoniale (D&O – Directors’ & Officers’ Liability)

La riforma del diritto societario ha elevato nelle società di capitali, le responsabilità degli amministratori e sindaci, in misura illimitata e con il proprio patrimonio personale, per i danni patrimoniali arrecati sia alla società, sia a soggetti terzi, nel caso di negligente gestione della società stessa.

Non solo: secondo la legge, anche i soci delle società a responsabilità limitata che hanno intenzionalmente deciso o autorizzato il compimento di atti dannosi per la società sono responsabili illimitatamente, solidalmente con gli amministratori, con il loro patrimonio personale, di tali violazioni.

Sempre più frequenti sono le azioni di responsabilità intentate da parte dei soci, oppure da soggetti esterni all’azienda che sono portatori di interessi, quali banche e fornitori, nel caso di cattivo funzionamento o dissesto aziendale.

Anche per le piccole aziende in forma di S.r.l., una delle più diffuse forme societarie per le piccole e medie imprese nel nostro Paese, dove peraltro la figura di amministratore è spesso ricoperta da un socio, il rischio di vedere aggredito il proprio patrimonio è altissimo.

La polizza D & O è una polizza di responsabilità civile che tiene indenne la società contraente - incluse le controllate -e le persone che al suo interno rivestono la carica di amministratore, dirigente o sindaco, da richieste di risarcimento per danni patrimoniali arrecati a terzi, comprese le spese legali sostenute per difendersi nell'ambito di eventuali procedimenti giudiziari. L’assicurazione tutela anche i membri del consiglio di sorveglianza, del consiglio di gestione, i revisori contabili, il dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili e gli eventuali amministratori di fatto. Rimborsa inoltre alla società quanto da questa pagato ai propri amministratori, perché consentito o richiesto dalla legge (manleva), al fine di tenerli indenni dalle conseguenze di una richiesta di risarcimento avanzata nei loro confronti.

La società e i suoi amministratori proteggono il proprio patrimonio e nel contempo la società si tutela riguardo alla solvibilità verso l’esterno e fornisce un plus al pacchetto retributivo dei propri dirigenti, oltre ad essere fiscalmente deducibile.

Non a caso detenere la polizza D&O è un valore aggiunto nell’ambito dei parametri di Basilea, con possibilità di incrementare positivamente i rating nei confronti degli Istituti di credito agevolando l’accesso a migliori condizioni di credito.

La polizza oltre alle spese legali per affrontare la difesa degli assicurati nell’ambito del procedimento giudiziario o stragiudiziale instaurato nei loro confronti, si estende anche alle richieste di risarcimento in ambito lavorativo avanzate dai dipendenti nei confronti della Società in ambito di controversie di lavoro, compreso il mobbing.

RC Inquinamento

La normativa Europea, recepita anche nel nostro Paese, che regolamenta la responsabilità per danno all’ambiente, ha introdotto nuove e stringenti forme di responsabilità civile in capo alle aziende.

Moltissime aziende, anche quelle che non svolgono attività produttive considerate “inquinanti”, possono rappresentare una potenziale sorgente di danno per l’ambiente e la popolazione circostante.

Se già anche solo un incendio, per esempio, potrebbe causare inquinamento ambientale e costringere l’azienda a un esborso economico che potrebbe mettere seriamente in crisi l’attività, tantissime altre attività potrebbero costituire un graduale inquinamento i cui effetti si manifestano solo dopo lungo tempo, come sversamento nel terreno di sostanze inquinati (es. olii e/o prodotti chimici di vario genere stoccati in cisterne interrate etc.).

La maggioranza delle imprese, però pensa di essere tutelata dai rischi derivanti da danni ambientali semplicemente con la propria Polizza di Responsabilità Civile Generale con l’estensione all’inquinamento cosiddetto “accidentale”. In realtà non è così. In primo luogo perché spesso tale estensione prevede forti limitazioni nell’applicabilità, secondo perché il concetto di “accidentalità” limita fortemente a monte le circostanze di sinistro che potrebbero considerarsi incluse in polizza; infine la copertura sarebbe in ogni caso limitata ai danni materiali diretti, non prevendendo in alcun modo le spese di bonifica dell’ambiente inquinato, che invece la legge, prevede siano a carico del soggetto responsabile dell’inquinamento.

La polizza RC Inquinamento è quindi una polizza specifica che protegge l’azienda dai rischi di danni procurati all’ambiente e a terzi, causati involontariamente nell’esercizio della propria attività non solo nel proprio insediamento produttivo, ma anche in occasione di attività presso terzi e operazioni di carico e scarico di merci potenzialmente inquinanti.

Per tutelare il patrimonio aziendale contro il rischio di una significativa perdita patrimoniale, consistente nel risarcimento per Danno Ambientale allo Stato o per danni corporali e materiali a terzi, o nelle spese necessarie per bonificare e ripristinare le aree contaminate, siamo in grado di offrire soluzioni ai propri clienti con Compagnie leader in questo rischio nonché di indirizzare il proprio cliente verso Società specializzate nell’intervento tempestivo in caso di sinistro, per la bonifica e messa in sicurezza del sito danneggiato, al fine di contenere sin da subito l’emergenza.

Altri Rischi

Tutela Legale

Ci sono rischi che spesso vengono sottovalutati dall’azienda, ma che, in caso di sinistro, possono incidere pesantemente sul bilancio dell’impresa. Uno di questi si configura con le spese legali da sostenere in caso di controversie. A tutela di questo tipo di rischio, il mercato assicurativo offre una soluzione specifica: la polizza di tutela legale.

È una polizza per l’attività d’impresa, dalla ditta individuale, al commerciante/artigiano, alle PMI, con formulazioni modulabili su misura per ogni esigenza.

è una polizza di servizio, che copre le spese legali e peritali e fornisce un valido strumento di tutela in caso di difesa, ma anche per far valere i propri diritti, ed efficace in tutte le controversie, comprese quelle previste dalla normativa sulla sicurezza.

In sintesi la polizza è utile:

  •  Per la difesa penale per reati colposi e contravvenzioni, anche in materia amministrativa e fiscale.
  •  Per la richiesta di risarcimento danni.
  •  In controversie con fornitori, dipendenti, agenti o rappresentanti.
  •  In controversie relative ad appalto e subappalto.
  •  Per recupero crediti e controversie con clienti.
  •  In caso di violazioni/inosservanze della normativa sulla sicurezza, inerenti i Decreti Legislativi: D.Lgs. 81/08 e 106/09, D.Lgs. 193/07, D.Lgs. 152/06, D.Lgs. 196/03 e D.Lgs. 231/01.

Per il personale dipendente delle aziende (dirigenti/quadri/impiegati/operai/ecc) sono reperibili nel mercato assicurativo polizze specifiche, talvolta obbligatorie in dipendenza dei CCNL.

Mission

È una polizza specifica pensata per tutelare dipendenti in missione/trasferta all’Estero, che comprende la copertura per una serie di rischi (infortuni, spese sanitarie, responsabilità civile, assistenza viaggio, ecc.). È una polizza particolarmente adatta a quelle imprese che spesso devono trasferire alcuni dipendenti, per periodi più o meno lunghi, in Paesi stranieri, dove non sempre le regole e/o la qualità del settore sanitario sono equivalenti a quelle del ns. Paese. La polizza prevede anticipi ed interventi di assistenza diretti in caso di necessità.

Infortuni

È una polizza che tutela dagli infortuni il personale dipendente (morte, invalidità permanente, invalidità da malattia) e che spesso per particolari categorie (dirigenti, quadri, dipendenti) è obbligatoria per l’Impresa in conseguenza di quanto stabilito dai CCNL (contratti collettivi nazionali di lavoro) di alcune categorie.

Key Man

Il capitale più importante di ogni Impresa è rappresentato dalle risorse umane. Alcune di queste possono essere difficilmente sostituibili in virtù della funzione strategica svolta all’interno dell’azienda stessa.
Un “Uomo Chiave” potrebbe essere l’Amministratore Delegato o un Dirigente o ancora un socio che ha dato un contributo decisivo alla crescita dell’azienda.

La polizza Key Man è’ un contratto che ha come Contraente e Beneficiario l’Azienda e come Assicurato la persona fisica sulla cui vita è stipulato, ovvero l’Uomo Chiave.
Garantisce la liquidazione di un capitale in caso di premorienza dell’Uomo Chiave e, offre una soluzione immediata per fronteggiare le criticità sorte in seguito all’evento “Morte,” assicurando la continuità dell’attività, ma soprattutto evitando di intaccare le risorse economiche dell’Azienda già abbastanza “scossa” dall’importante perdita.
Fornisce allo stesso tempo una valida tutela e importanti vantaggi fiscali.

L’Azienda/Contraente può stipulare una polizza assicurativa nel suo esclusivo interesse economico e deduce il premio pagato dal reddito d’impresa (costo inerente).

Il Key Man/Assicurato deve acconsentire per iscritto alla stipula del contratto (Art. 1919 Codice Civile).
La copertura non si configura come benefit per il manager essendo stipulata dall’Azienda a proprio favore.
Per l’Azienda/Beneficiario l’indennità percepita in caso di morte o di Invalidità Permanente dell’uomo chiave entrerà nel reddito d’impresa e sarà di conseguenza tassata.

Piani sanitari

Forme di walfare aziendale, a favore dei propri dipendenti per l’integrazione al SSN, stanno prendendo sempre più spazio anche nelle contrattazioni collettive.

I vantaggi per l’impresa sono molteplici (maggiore valorizzazione del capitale umano; fidelizzazione dei dipendenti consentendogli un accesso privilegiato ai servizi sanitari; importanti agevolazioni fiscali e contributive).

Le polizze alla base dei piani sanitari sono modellabili sulle esigenze della singola realtà e possono comprendere:

  •  Ricovero: copertura delle spese sostenute prima, durante e dopo il ricovero con o senza intervento chirurgico, anche in day hospital e per parto
  •  Visite specialistiche e accertamenti diagnostici extra-ricovero
  •  Esami e accertamenti di alta specializzazione extra-ricovero eseguibili in tempi brevissimi e in strutture di alta qualità
  •  Pacchetti di diagnosi precoce con esami e accertamenti specifici di prevenzione (es: esami del sangue, elettrocardiogramma, pap test, mammografia ecc.)
  •  Campagne di prevenzione per le principali patologie con accertamenti mirati per migliorare lo stile di vita
  •  Malattie gravi che prevede coperture specifiche nel caso d’insorgenza di alcune patologie gravi

I vantaggi fiscali accedendo a queste forme assicurative tramite Casse, consentono:

  •  al datore di lavoro di pagare sull’importo erogato al dipendente un contributo di solidarietà del 10% invece della più elevata aliquota contributiva sociale obbligatoria (INPS). Potrà così portare in detrazione dal reddito di impresa (IRES) l’importo dei contributi versati alla Cassa di Assistenza, in quanto costituente un costo del lavoro;
  •  ai dipendenti (eventualmente anche con estensione al nucleo fiscalmente a carico) di beneficiare di una importante agevolazione fiscale poiché la quota di contributo versato dal datore di lavoro alla Cassa non concorre a formare la base imponibile IRPEF nei limiti previsti dalla legge. Inoltre il lavoratore potrà portare in detrazione nella dichiarazione dei redditi le spese mediche non rimborsate dall’assicurazione e rimaste a suo carico.

CAR/EAR – Cauzioni/fideiussioni

A fronte di esigenze specifiche, a volte derivanti da norme legislative, tramite mercato assicurativo possiamo offrire soluzioni adeguate per le seguenti polizze:

CAR/EAR: polizze specifiche di tipo All Risk dedicate al settore delle costruzioni di fabbricati civili e industriali, opere ingegneristiche (strade, ponti, fognature, acquedotti etc.) o delle installazioni, quali macchine industriali (motori elettrici, turbine, forni, fresatrici, impianti elettrici, impianti a fune) e/o impianti industriali (grandi costruzioni in carpenteria metallica, impianti produttivi alimentari, chimici, farmaceutici, centrali elettriche etc.)

Decennale postuma: polizza obbligatoria per legge (L. 210/2004 Dl. 122/2005) che l’appaltatore stipula a tutela degli acquirenti dell’immobile, affinché siano coperti tutti quei danni che possono emergere ad opera terminata e nei 10 anni successivi.

Ci sono poi le molteplici tipologie di fideiussioni concedibili dal mercato assicurativo come:

  •  Cauzione per garantire gli oneri di urbanizzazione
  •  Cauzione a garanzia di contratti pubblici per la partecipazione ad appalti (provvisoria e definitiva)
  •  Cauzione per rimborso IVA
  •  Cauzione per concessione contributi
  •  Fideiussione per garanzie di fornitura
  •  Fideiussione per buon uso dei locali
Questo sito utilizza cookies. Per saperne di più: Privacy Policy

Utilizzando questo sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser